Occhiali Ray Ban Da Sole 2016

Avventura d’azione firmata Jackie Chan (anche regista), il film è uno dei tanti lavori poco conosciuti della ben nota star di Hong Kong. L’atmosfera tardi anni ’80 salta subito all’occhio dalle scenografie spesso poco credibili, anche quando gradevoli, e dallo “style” generale dei costumi. La storia raccontata vorrebbe essere un mix tra un’avventura alla Indiana Jones e il solito cocktail di arti marziali e comicità ma il risultato finale è scialbo.

Nel lungometraggio d’esordio di Pippo Mezzapesa, gli ambienti di Martina Franca e di Massafra diventano un protagonista fondamentale all’interno di un racconto di formazione incentrato su due ragazzi provenienti da famiglie molto diverse. Da un bel romanzo scritto da Mario Desiati, il giovane autore di Pinuccio Lovero trae solo l’anima narrativa e la sensibilità per l’affascino: parola bellissima che in dialetto tarantino indica una maledizione, un incantesimo. Come quello che il personaggio di Annalisa, ninfa bionda votata all’autodissoluzione, è capace di esercitare su Veleno e Zazà; o come quello che i due giovani protagonisti vivono reciprocamente nel cercare, l’uno, di sporcarsi l’anima da bravo ragazzo e, l’altro, di scoprire che c’è per lui un destino diverso da quello del fratello spacciatore.

About this Item: 2018. Hardcover. Condition: New. 546 Lang: eng, Vol: Volume 2, Pages 546, Print on Demand. Reprinted in 2018 with the help of original edition published long back [1916]. This book is printed in black white, Hardcover, sewing binding for longer life with Matt laminated multi Colour Dust Cover, Printed on high quality Paper, re sized as per Current standards, professionally processed without changing its contents.

Con un abile gioco di specchi, la vicenda è proiettata nel presente. Ignacio, attore in cerca di un ruolo, ed Enrique, regista in cerca di una storia, instaurano un ménage omosessuale cui fornisce il pretesto un soggetto cinematografico, intitolato “La visita”, scritto dallo stesso Ignacio e che racconta i loro anni passati in collegio. Come evocato da una terribile magìa, ricompare anche don Manolo, ora ridotto allo stato laicale e sposato con figli.

Lavora con successo anche per la televisione inglese. Nel 2006 ha un ruolo nel thriller Profumo Storia di un assassino ambientato nel XVIII secolo in Francia, mentre nel 2007 è in Nobel Son, dove interpreta il vincitore di un premio Nobel per la chimica con grossi problemi famigliari. L’anno seguente presta il volto al giudice Turpin nell’adattamento cinematografico del musical Sweeney Todd per la regia di Tim Burton; con lo stesso visionario regista, lavora anche in Alice in Wonderland (2010), in cui presta la voce al Brucaliffo nella versione originale del film.