Ray Ban Prezzi Bassi

Sguardo vispo di chi la sa lunga, occhi intelligenti e profondi, Riz Ahmed è un artista eclettico e professionale, capace di passare come se niente fosse dal ruolo di un giovane della classe operaia a quello di un rampollo di ricchi, rendendoli entrambi credibili e autentici. Con il Pakistan nel sangue, Ahmed viene spesso scelto per le parti di terroristi, o presunti tali, in film del filone post undici settembre. Proprio su simili pregiudizi ironizza nel singolo che ha segnato il suo debutto nel mondo del rap.Rizwan Ahmed nasce a Londra, nel sobborgo di Wembley, l’1 dicembre 1982, da genitori pachistani musulmani, immigrati nella capitale inglese dagli anni Settanta.

Dal 2006 al 2009 le è stato affidato il personaggio di Karen Filippelli nella commedia tv a puntate The Office. Compare sul grande schermo in Brief Interviews with Hideous Men, commedia drammatica basata sull’omonima raccolta di racconti brevi dello scrittore americano David Foster Wallace e Gran premio della giuria al Sundance Film Festival nell’edizione 2009. Rashida è Zooey, la fidanzata di Paul Rudd, nella commedia I Love You, Man e Ann Perkins, giovane infermiera nella serie tv della NBC Parks and Recreation.

Arrivare in tempo a casa non significa superarei limiti consentiti dalla Legge. Anche perché il rischio incidente o multa sono sempre dietro l’angolo. Google offre un servizio su Maps per sapere sempre il limite massimo di velocità della strada che stiamo percorrendo.

Vincitore di un Emmy nel 1981, arriva alla nomination ai Golden Globe e all’Oscar come miglior attore non protagonista per il personaggio del pizzaiolo Sal in Fà la cosa giusta di Spike Lee.Per quel che riguarda la sua partecipazione nel cinema italiano, Sergio Leone non è l’unico regista che lo ha diretto, c’è da nominare anche Pasquale Squitieri che nel 1989 lo inserisce nel cast di Russicum I giorni del diavolo con F. Murray Abraham, mentre Lasse Hallstrm, Luc Besson, Robert Altman, Fernando Trueba e Harold Becker ne consolidano la fama e il nome. Ma forse il regista più importante della sua carriera, o perlomeno quello per il quale ha preferito lavorare è suo figlio Danny Aiello III, che passato alla cinepresa, lo dirige in 18 Shades of Dust.Con Darlanne Fluegel, Frank Gio, Karen Shallo, Angelo Florio, Scott Schutzman Tiler, Adrian Curran, Mike Monetti, Noah Moazezi, Frankie Caserta, Joey Martella, Clem Caserta.continua Frank Sisto, Jerry Strivelli, Julie Cohen, Marvin Scotto, Ray Dittrich, Dutch Miller, Larry Rapp, James Hayden, Baxter Harris, Estelle Harris, Rusty Jacobs, Danny Aiello, Brian Bloom, Richard Foronjy, Richard Bright, Gerard Murphy, Treat Williams, Robert Harper, Joe Pesci, Robert De Niro, Jay Zeely, Sandra Solberg, James Russo, Mort Freeman, Bruce Bahrenburg, Massimo Livi, Paul Farentino, Cliff Cudney, Alexander Godfrey, Margherita Pace, Gerritt Debeer, Marty Licata, Bruno Lannone, Arnon Milchan, Richard Zobel, Tandy Cronin, Joe Faye, Linda Ipanema, Ann Neville, Mike Gendel, William Forsythe, Tuesday Weld, Burt Young, James Woods, Elizabeth McGovern, Marcia Jean Kurtz, Jennifer Connelly, Paul Herman, Olga Karlatos, Mario Brega, Amy Ryder.