Www Occhiali Ray Ban

Fondamentalmente, utilizzando proprio la modalità feed Rss, si può essere informati automaticamente e in tempo reale quando un blog di proprio interesse pubblica nuovi contenuti, senza necessariamente dover sempre tenere aperto sul proprio browser il blog stesso. Insomma, si sa subito che sul blog di cui siamo frequenti lettori c’è un nuovo post anche se non abbiamo fatto il relativo indirizzo internet. Molto comodo davvero, soprattutto se ci piace seguire tanti siti diversi..

A soli 18 anni, debutta sui palcoscenici di Londra con un estremo successo, grazie al ruolo di Viola nell’opera shakespeariana “La dodicesima notte” con la compagnia della Oxford University Dramatic Society. Dal 1952 al 1956 lavorerà soprattutto a teatro, partecipando, di quando in quando, anche a qualche telefilm (The Makepeace Story, 1955).Il suo debutto cinematografico avviene nel film Child in the House (1956), diretta dai registi Charles De la Tour e Cy Endfield. Notata da un impresario teatrale americano, Maggie Smith viene subito reclutata a Broadway per “New Faces 1956”, e durante questo periodo americano, si metterà in luce come una brillante attrice che riesce a passare, con estrema facilità e anche tanta minuziosità, dalla commedia al dramma, dagli autori contemporanei a quelli classici.

Lo richiama infatti l’anno dopo per Fuga dalla Casa Bianca, dove interpreta il presidente degli Stati Uniti d’America, coinvolto in un losco affare di corruzione che lo metterà a dura prova e a combattere contro le cariche precedenti, rappresentate dalla bravura di Jack Lemmon e James Garner. In questi anni Segal fonda anche una propria società di produzione, la Callahan Filmworks, e, dopo il flop de La famiglia del professore matto (interpretato quasi esclusivamente da Eddie Murphy nei panni di cinque personaggi differenti), nel 2002 scrive e dirige la serie comica Hidden Hills per la rete televisiva NBC.L’amicizia con Adam Sandler e la forza della parodiaOrmai esperto autore di commedie di successo, si confronta con il rapporto tra psicanalista e paziente, tema tanto sfruttato da Woody Allen prima, e da molti altri cineasti americani poi, con Terapia d’urto (2002). Il film non brilla per forza della scrittura, lo script non è dei migliori ma la coppia Adam Sandler Jack Nicholson è formidabile e riesce a tenere in piedi, senza annoiare, l’intera durata della buffa storia.

Per quanto riguarda la trama poche sono le novit anche se la questione della gravidanza della ragazza apre porte interessanti (che naturalmente non vengono esplorate). Il successo di pubblico si ripete, le adolescenti accorrono, attirate dalla leggendaria notte nuziale di Bella, di cui tra l il film mostra ben poco per evitare il divieto ai minori in USA. Condon (premio Oscar come sceneggiatore per il bel Demoni e Dei) di suo mette poco e la regia ricorda pi una clip pubblicitaria o un videogioco che non un film e al tutto non giovano certo le tante, troppe, banali, carrellate circolari continue.

Lascia un commento